La provincia del VCO che si estende dal Lago Maggiore ai contrafforti alpini del massiccio del Monte Rosa con i suoi 4.637 m d’altezza è un territorio molto vasto che presenta una grande varietà di paesaggi e di ambienti naturali .

In quest’area sono presenti infatti numerosi Parchi e Riserve Naturali come il Parco Nazionale della ValGrande e il Parco Naturale Veglia Devero .

E’ una terra di laghi e di montagne in cui si alternano paesaggi aperti a ripide pareti rocciose , boschi , orridi , laghi naturali e bacini artificiali .

La Val d’Ossola è l’ossatura principale , percorsa dal fiume Toce , e costituita a sua volta da sette valli laterali , ognuna diversa dalle altre , ma tutte di grande interesse naturalistico , storico e artistico : la Valle Anzasca con l’imponente parete del Monte Rosa , la Valle Antrona selvaggia e ricca di tradizioni , la Valle Bognanco famosa per le sue preziose acque , la Valle Divedro legata alla storia del Passo del Sempione , le Valli Antigorio e Formazza regno dell’escursionismo nelle alpi Lepontine , la Valle Isorno nascosta e sconosciuta , la Vigezzo valle dei pittori e degli spazzacamini. Sono valli da scoprire, poco frequentate dal turismo di massa , autentiche , ricche di testimonianze dell’antico passato , di storia e di natura selvaggia .

Come tutte le valli montane , anche le valli ossolane hanno subito un grande spopolamento .

Pochi sono ora coloro che portano avanti il lavoro nei campi , l’allevamento , la pastorizia , ma malgrado ciò la tradizione è ancora molto viva ed è ancora possibile scoprire gli antichi insediamenti , testimonianza di come l’uomo ha dovuto lottare per trarre dalla natura la sua fonte di sostentamento .

Oggi stanno nascendo nuove forme di economia che sostengono la presenza umana sul territorio mediante la valorizzazione delle attività agricole e artigianali, le quali forniscono prodotti in quantità limitata ma di grande qualità e legati alla tradizione .


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.